ONDE D'URTO

ONDE D'URTO

Il nostro centro vanta un'esperienza decennale nel trattamento con onde d'urto; nei primi anni utilizzate come onde radiali e successivamente come onde d'urto focali con valutazione
ecografica. Lo specialista responsabile è il medico fisiatra Salucci Pamela: per tutte le patologie trattate ha ottenuto una riduzione della sintomatologia dolorosa, un miglioramento del range articolare e del riposo notturno.

Si tratta di onde acustiche ad alta energia che, a partire dai valori pressori atmosferici, raggiungono in tempi brevissimi livelli di 10MPa. Sono prodotte da specifici generatori che veicolano
l'ingresso all'interno del corpo umano e permettono di focalizzare con precisione l'onda sonora sull'obiettivo da trattare. Queste caratteristiche fisiche giustificano gli effetti meccanici e cavitazionali della terapia che, in relazione al protocollo utilizzato, si traducono in azione analgesica, antiflogistica, neoangiogenetica, riparativa, osteogenica o distruttiva.
In tutti i pazienti viene monitorato il dolore tramite VAS (scala visuo-analogica del dolore) prima del trattamento, viene misurato il range articolare, valutato il ripristino del riposo notturno in
termini di ore e la ripresa dell'attività sportiva o lavorativa. Il trattamento dura da 3-5 a 8 sedute a seconda del protocollo utilizzato e alla fine del medesimo, è richiesto un controllo a 1-2 mesi.
La nostra esperienza annovera circa 2500 sedute con cadenze settimanali, applicate da medico esperto. 

Le patologie che trattiamo maggiormente

Tendinopatia calcifica del sovraspinoso;
Tendinopatia calcifica inserzionale del tendine di Achille;
Tendinopatie (tendiniti, peritendiniti, tendinosi);
Sindrome da impingement (sindrome da conflitto);
Fasciste plantare;
Tendinopatia del retto femorale; 
Epicondilite; 
Epitrocleite;
Induratio Penis plastica (sindrome di La Peyronie, riduzione del dolore); 

In questi anni sono stati riportati una decina di casi di ematomi, principalmente con le applicazioni a livello scapolo omerale; sono stati trattati anche pazienti in trattamento con dicumarolici (coumadin, controllando l'ultimo INR) in assenza di complicanze. Si segnalano alcuni casi con riacutizzazione della sintomatologia algica alla prima seduta, con successivo miglioramento alla seconda applicazione. 
A tutti i pazienti vengono consigliati esercizi di stretching a domicilio e in acqua. 

I nostri risultati
: riduzione della sintomatologia dolorosa (VAS ridotta di 4 punti come media all'ingresso); progressiva scomparsa del dolore al controllo a due mesi, soprattutto per patologie riferite
alla fascite plantare e alla tendinopatia calcifica inserzionale del tendine di Achille.
Certificato ISO 9001:2008

Certificato ISO 9001:2008

Realizzato da web agency
Copyright © 2018 Centro Fisiolaserterapico Emiliano Srl. Tutti i diritti riservati. C.C.I.A.A. 277274 - Reg. Soc. Trib. 35087
Sede legale: Viale Roma 9 - 40024 Castel San Pietro Terme (BO) - Tel. e Fax 051 943001 - P.IVA 00608041208 - C.F. 03267390379
Privacy Policy